Comunicati





Salina di Cervia: votato il bilancio

Il 2013 si chiude con il segno più per la Salina di Cervia, che ora guarda al futuro

Cervia. Con voto favorevole e unanime il bilancio consuntivo 2013 del Parco della Salina di Cervia è stato approvato sia dal Cda, in data 11 aprile 2014, sia dall’assemblea dei soci, in data 30 aprile. Quello della Salina di Cervia è un bilancio che chiude in positivo e che non risente della crisi economica. Il risultato di esercizio 2013 è di 94.536 euro.
“Nel panorama della società partecipare – spiega il presidente della Società Parco della Salina, Giuseppe Pomicetti – noi siamo una rarità. Siamo infatti riusciti a chiudere il  bilancio in positivo e ad avere un risultato di esercizio significativo, anche se ovviamente in calo rispetto all’anno precedente”.
Il 2012 era stato infatti un anno particolarmente fortunato per le casse del Parco della Salina, grazie alle condizioni meteo di allora. Con la straordinaria nevicata di quell’anno la società Parco della Salina lavorò molto con il sale da disgelo, ottenendo nel 2012 un risultato di esercizio di 182 mila euro.
“E’ evidente che nel 2013 non è stato possibile replicare il risultato estremamente positivo del 2012 che era largamente legato alle vendite straordinarie di sale da disgelo – prosegue Pomicetti -. Questo però non ci preoccupa e anzi ci porta ad evidenziare come, nonostante la congiuntura economica negativa che ha provocato un calo nei consumi alimentari, nel nostro caso la diminuzione delle vendite non ha subito decrementi”.
Il sale dolce di Cervia continua ad essere ricercato e a mantenere, se non incrementare, le proprie posizioni sul mercato. Seppur con volumi minori, rispetto alla gamma alimentare, anche la linea benessere lanciata dal Parco della Salina in collaborazione con le Terme di Cervia ha registrato un netto interesse da parte del mercato.
“Devo anche sottolineare – afferma Pomicetti – che da due anni la società Parco della Salina cammina interamente sulle proprie gambe. I soci pubblici infatti non destinano più alcuna risorsa pubblica alla società. Solo il Comune di Cervia continua a versare 30 mila euro annui, che vengono impiegati però per il Centro visite e quindi non per la gestione ordinaria della Salina. Il nostro impegno è legato al mantenere efficiente l’ecosistema ambientale della salina, con la movimentazione delle acque e con la manutenzione dei macchinari e degli invasi, poi c’è il lavoro di promozione delle saline, sia dal punto di vista naturalistico che turistico”.
“Va inoltre evidenziato – conclude il presidente della Salina di Cervia - come nel corso dell’esercizio 2013 si è proceduto a dare ulteriore seguito al progetto LIFE, il quale ha portato risorse da investire sotto l’aspetto ambientale ed idraulico pari a 800 mila euro di fondi europei, grazie alla collaborazione, sempre più intensa, con il Parco del Delta del Po, che è anche nostro socio”.    

Parco della Salina di Cervia
Presidente, Giuseppe Pomicetti
Ufficio Comunicazione e Stampa, Letizia Magnani
348 7314189, letiziamagnani@gmail.com