Comunicati





Sale Dolce di Cervia: al via il 7 agosto la raccolta

Giuseppe Pomicetti “Annata di grande qualità con cristalli compatti e lucenti”

Cervia. Pronti, partenza, via. La macchina raccoglitrice del Sale Dolce di Cervia inizierà la “cavadura” lunedì 7 agosto.

“Il Sale di quest’anno – spiega il Presidente del Parco della Salina di Cervia, Giuseppe Pomicetti – è ben cristallizzato, compatto e si presenta di colore candido e lucente. L’annata 2017, grazie alle alte temperature e alle buone condizioni del meteo è di grande qualità. Lunedì inizieremo la raccolta. Lo spessore del sale nei bacini è di oltre 6 centimetri”.

In questi giorni intanto è già in atto l’azione preparatoria alla raccolta del sale, ovvero lo scolo dell’acqua dal terzo bacino, a cui segue il disegnare delle tracce, dei solchi sul bacino salante, in modo appunto che tutta l’acqua madre venga eliminata (per essere poi raccolta in un bacino per l’utilizzo da parte delle Terme di Cervia). Terminata questa fase si passa alla raccolta vera e propria.

“Il livello di sale formatosi nei bacini salanti – prosegue Giuseppe Pomicetti – ci consente di garantire una raccolta di ottima qualità. Posso dire che l’esperienza maturata in questi anni dai nostri tecnici, grazie anche al fondamentale aiuto dei vecchi salinari, ci rende capaci di fare ogni anno un sale di ancora maggior qualità rispetto al precedente. Devo un ringraziamento al nostro responsabile tecnico, ai dipendenti tutti e a quanti a vario titolo intervengono nel lavoro in Salina in questi giorni per noi molto intensi e in quelli precedenti alla raccolta vera e propria, non meno importanti per noi. Prevediamo circa 4 settimane di lavorazione, che consentiranno di creare i cumuli in aia, dove il sale nuovo dovrà scolare ed essiccarsi naturalmente al sole”.

Entro fine anno, sia in Italia che all’estero sarà distribuito il Sale dell’annata 2017. Gil amanti del Sale Dolce di Cervia trovano attualmente in commercio i tre Sali della Salina di Cervia, quello Grosso, nelle confezioni da 300 grammi e chilo, quello medio fino, nelle confezioni di colore bordeaux e quello della Salina Camillone, nei pacchi arancioni della raccolta 2016. Intanto la presidenza annuncia anche l’impacchettamento del Salfiore raccolto col retino e l’attenzione continua a produrre Sali con un corretto apporto di iodio e di altri oligoelementi. Da sempre infatti la Salina di Cervia lavora affinché qualità alimentare e consapevolezza dei consumatori vadano di pari passo. Fra le novità di quest’anno, oltre ai Sali aromatici alla vaniglia, all’aceto balsamico ed al peperoncino, ci sono anche i Sali aromatici senza aglio e a quelli.

“La ‘cavadura’– conclude il Presidente Pomicetti – è per noi il momento più importante dell’anno salifero. Per questo l’accogliamo sempre come una festa. Sono coinvolte in tutto più 20 persone di cui 12 stagionali. Una festa aperta alla città e ai turisti, con le visite guidate anche nell’area produttiva della salina gestite dal centro visite nei giorni di raccolta”. Per prenotare le escursioni è possibile chiamare il numero: 0544 973040.
 

Società Parco della Salina

Presidente – Giuseppe Pomicetti

Ufficio Stampa e comunicazione – Letizia Magnani

letiziamagnani@gmail.com - 348 7314189


FOTO SCARICABILE.jpg