CIOCCOLATO AL SALE DOLCE DI CERVIA

Dolce e salato è anche il gusto della cioccolata al Sale Dolce di Cervia de L’Artigiano, della cioccolateria artigianale Gardini. Fabio e Manuele sono i due maestri cioccolatai che si sono inventati la cioccolata al sale. La cioccolata al sale racchiude in un boccone sia il dolce che il salato, ma anche il rapporto di unione, una sorta di matrimonio, con il territorio. Ora lo stabilimento si trova a Forlimpopoli e segue i ritmi della produzione artigianale, ma con numeri da industria. Perché le invenzioni de l’Artigiano piacciono moltissimo soprattutto ai nordeuropei, svedesi in testa. È proprio in Svezia che si possono trovare le tavolette al Sale Dolce, ma non solo. “L’idea di abbinare il cioccolato al Sale Dolce – spiegano Fabio e Manuele Gardini - ha unito l’innovazione alla tradizione e ci ha riportati al tempo in cui mangiavamo pane e cioccolato”. Pane e cioccolato è da sempre uno degli abbinamenti dei veri intenditori del gusto e dei gelosi di tutte le età. La sapidità data dai granelli del Sale Dolce arricchiscono il gusto e rendono questa esperienza sensoriale più rotonda al palato. La produzione de l’Artigiano ha ricevuto negli anni moltissimi riconoscimenti, con premi internazionali di pasticceria e di cioccolateria. Ma il premio più grande è il gradimento del pubblico.   D’altra parte le tavolette di cioccolato, fondente e al latte, ma esiste anche al gianduia, nella versione da 50 e da 100 grammi, devono molto all’unione sapiente degli ingredienti, alla tecnica, all’intuizione e alla storia. A quella del Sale di Cervia, naturalmente, così come a quella della tradizione di famiglia di Fabio e Manuele. Alla fine degli anni 50 i nonni, Filippo e Mentana, aprirono un panificio. Nel 1965 la figlia Maria e il marito Gastone decisero di continuare l’attività di fornai in proprio dedicandosi ai prodotti di pasticceria. Nacque così nel 1976, a Lido di Spina la Pasticceria Le Perle, tuttora metà dei golosi dell’Emilia Romagna. “I profumi di pane, croissant, creme – raccontano oggi i fratelli cioccolatai - hanno accompagnato la nostra infanzia e adolescenza. Dopo gli studi, la passione di famiglia prese il sopravvento e nel 1987 , in un piccolo laboratorio di Forlì, iniziammo la nostra avventura nell’affascinante mondo del cioccolato. Il nome scelto per la nostra azienda - ‘l’Artigiano’- era già esplicativo di come intendevamo presentarci sul mercato. In questi anni l’azienda è certamente cresciuta e i nostri prodotti artigianali sono presenti in negozi specializzati non solo in Italia, ma anche in Europa e negli Stati Uniti. La passione però è sempre la stessa, forse è anche aumentata: il cioccolato l’abbiamo studiato, degustato, plasmato ottenendo forme e gusti unici, inimitabili”.